domenica 28 dicembre 2008

Buon anno...




Auguri da Moreno




Buon anno a tutti voi, lettori di questa landa, relativamente, desolata. Anche quest’anno è volato con le sue lacrime, le sue amarezze, le sue vittorie, con gli sguardi degli amici che ormai ho perso e con quelli che ho guadagnato.


Un 2008 finito in modo anomalo sicuramente, carico di bei ricordi, di sensazioni forti, ma nello stesso tempo dolorosamente... so che in mezzo a tanta incertezza qualcosa di bello c’è l’ho, che ci son persone che ci tengono a me, ma non è qualcosa su cui mi voglio fermare, ogni giorno va guadagnato, ogni sorriso, ogni momento, il resto, il dolore, le incertezze, le parole fasulle, voglio lasciarle al vecchio anno.


Grazie di cuore a tutte le persone che ogni giorno mi aiutano in questo cammino, grazie a chi mi ha donato, a chi si è negato, a chi si è allontanato, ognuno di voi ha lasciato un pezzo di sé nel mio cuore, e son sempre più consapevole che ogni esperienza, bella o brutta che sia, arrivi per un motivo.




Vabbè come son palloso ragazzi, non fateci caso, auguri e prosperità a tutto voi. Buon 2009!

mercoledì 17 dicembre 2008

Remake per il Corvo




Di questi giorni la notizia che Il Corvo di Alex Proyas con l'ormai leggendario Brandon Lee avrà presto un remake.

Il regista del progetto pare essere Stephen Norrington, non nuovo ad adattamenti da fumetto a film, basti pensare a Blade o a La leggenda degli uomini straordinari.
Secondo indiscrezioni pare che lo stile sarà molto più duro e documentaristico, con meno concessione al gotico. Ora capisco tutto, ma mi paiono già affermazioni che lasciano il tempo che trovano.

Sono molto scettico riguardo a questo progetto, prima di tutto perché per trasportare degnamente un fumetto complesso come il Corvo ci vorrebbe un regista di altra carartura, secondariamente perché mi pare solo una mera operazione commerciale, poi la vedo estremamente dura allontanarsi dalla maschera creata con Lee nel '93.

Comunque sia ai posteri l'ardua sentenza, intanto vi lascio a un mio disegno di qualche anno fa sul mitico personaggio creato da James O'Barr, sperando che vi piaccia.

venerdì 12 dicembre 2008

Nuovi Trailer di Yattaman e Dragonball

Yattarman




Primo trailer per Yattaman diretto dal grandissimo Takashi Miike, il film è atteso per la primavera del 2009, sarebbe bello vederlo in Italia, ma la vedo dura, ne ho già parlato qui, per cui vi lascio direttamente al trailer:




Dragonball Evolution






Primo trailer ufficiale anche per il live action di Dragonball, film in uscita per aprile 2009. Devo dire che mi sembra lodevole giusto come capolavoro trash, anche di questo argomento ho già parlato qui, per cui vi lascio al trailer:




martedì 2 dicembre 2008

Twilight

Twilight




Tratto come molti sapranno da un romanzo di Stephenie Meyer, Twilight arriva in Italia con una compagna pubblicitaria veramente massiccia e da buon amante del genere non potevo certo perdermelo.

La giovane Bella Swan decide di trasferirsi nella piccola località di Forks, vuoi per lasciare alla madre la possibilità di rifarsi una vita con il nuovo partner, vuoi per riavvicinarsi al padre.
Nella piccola cittadina non tutto è tranquillo come sembra e ben presto Bella incontrerà Edward Cullen, vampiro solitario e misterioso. Tra i due inutile dirlo che nascerà presto una relazione, ostacolata ovviamente dalle differenze di "razza" e da varie avversità.

Ci troviamo davanti a un teen movie di fattura sufficiente, niente di che veramente.

Gli attori non brillano certo nelle interpretazioni, e anzi rimangono spesso monoespressivi e rigidi davanti alla macchina da presa. Buona la scelta di Robert Pattinson come vampiro ma la sua interpretazione piatta e monocorde non aiuta molto. La regia di Catherine Hardwicke non brilla certo per magnificienza ed è abbastanza dilettantistica, con moltissimi primi piani, senza mai troppo coinvolgere lo spettatore nella situazione.
Nonostante il buon budget gli effetti speciali sono piuttosto dozzinali, il tutto mi ha dato molto di abbozzato, mi ha ricordato una puntata di Buffy più che un film da sala cinematografica e ciò non è bello.
Molto buona la colonna sonora del film che varia dai Muse, gruppo feticcio dell'autrice del libro, sino ai Linkin Park.

In definitiva un film che mi ha coinvolto pochissimo, con qualche idea buona, ma con una recitazione e una regia veramente poco convincenti. Non conosco il libro della Meyer per esprimere un giudizio completo, ma se questa pellicola ben rappresenta il racconto originale direi che può essere giusto apprezzato da un pubblico teen, per chi ha superato i trenta come me lo sconsiglio veramente, a meno che vogliate passare una serata in relax senza troppe pretese.



Ciao Alita

Quando sei arrivata nella mia vita, ormai nel lontano 2003, mai avrei immaginato che tu potessi entrarmi tanto nel cuore. Devi sapere, c...