domenica 29 marzo 2009

Capitan Harlock RAH Medicom toy

Capitan Harlock RAH Medicom toys


Anche quest'anno sono andato a Cartoomics, devo dire che lo spazio a disposizione mi è parso minore a quello delle scorse edizioni, forse mi ha dato questa impressione perché ci hanno relegato all'ultimo capannone, per il resto però c'era davvero tanta bella roba.
Tra le tante cose ho visto il Capitan Harlock della Medicom toy, l'ultimo uscito, purtroppo si trovava in un unico stand, per cui il prezzo non si poteva definire economico, ma alla fine sono riuscito comunque a comprarmelo.

Devo dire, nonostante il prezzo, che son veramente contento dell'acquisto: 31 cm di Capitan Harlock perfettamente riprodotto, posabilissimo, completo di armi, 3 pugni intercambiabili e Tori-san. I vestiti sono interamente in stoffa a parte gli stivali e i guanti, l'effetto finale è superbo.

Credo che difficilmente si possa fare di meglio, vi posto qualche foto presa dalla rete:



Harlock medicom    Harlock Medicom toy


Non riesco a smettere di guardarlo!*-*

martedì 17 marzo 2009

Lady Oscar - François – Versailles Rock Drama


Non potevo mancare di segnalare questo musical dedicato nientemeno che a Lady Oscar. L'opera di Ryoko Ikeda è sicuramente tra le più apprezzate in Italia e l'idea di farne un musical mi sembra piuttosto azzeccata. Lo spettacolo partirà dal 19 marzo al 5 aprile al teatro Vascello di Roma con il nome l'altisonante di "Lady Oscar - François – Versailles Rock Drama".

Ad un anno dal rinnovo del gemellaggio tra Roma e Parigi, è il primo Rock Drama interamente italiano, un tributo al popolo della rivoluzione del 1789 e ai movimenti che hanno segnato le tradizioni e le culture europee, cambiandone profondamente il pensiero.

Che dire sono molto curioso, non sono molto appassionato di musical ma adorando LO mi piacerebbe molto vederlo, anche se il cast, almeno da quello che ho potuto vedere, non mi sembra proprio azzeccato.
Se qualcuno lo andrà a vedere non manchi di farmi sapere com'è!

Cosa curiosa, il musical è stato presentato in anteprima su Second Life lunedìì 9 marzo.
Di seguito il video:





sabato 7 marzo 2009

Michael Jackson:"this is it"

MJ This is it





Michael Jackson è tornato, ed è tornato con il botto. Ogni network, ogni giornale, ogni canale d'informazione si è fermato per la sua conferenza stampa Londinese. Il 5 marzo con ben 2 ore di ritardo l'eterno Peter Pan del pop ha annunciato il suo ritorno sulle scene, contemporaneamente pare anche il suo ritiro, ribadendo molte volte "this is it" (questo è quanto), la cosa non è certo passata inosservata e in questi giorni è un delirio di smentite, notizie, gossip.

Nonostante se ne parli per la maggior parte male, Jackson riesce sempre a calamitare l'attenzione su di sè, e credo che le sue uscite sian molto più calcolate di quanto si pensi, non a caso anche ora a due giorni dalla conferenza non si parla d'altro.

Dall'8 luglio quindi ci saranno 10 concerti, tutti concentrati a Londra, all'arena o2 che ha visto tanti grandi artisti esibirsi. Si dice per testare il terreno in previsione di un nuovo album. Intanto è delirio per trovare i biglietti di questo atteso ritorno, sul sito: http://www.michaeljacksonlive.com/index.php  è possibile prenotarsi per i tickets che saran in vendita poi a estrazione dal 13 marzo, sin'ora più di un milione di prenotazioni.
Le vendite degli album dopo la conferenza son andate alle stelle, ecco i dati:

Off The Wall 200%
Thriller 155%
Bad 110%
Dangerous 165%

Un rappresentante di play.com ha detto:"Con il Re del Pop nel Regno Unito, sembra che la musica sia tornata nei cuori dei fans inglesi di Michael Jackson".

Vedremo se questo comeback sarà veramente l'addio, se riuscirà a soddisfare i suoi fans, sicuro con MJ non ci si annoierà

Aggiorno il post per segnalare che oggi 11 marzo c'è stata la prevendita, iniziava alle 7 ore Londinese, pare che un milione emmezzo di persone si siano collegate a quell'ora mandando in tilt i sistemi di tichemaster. Sono state così aggiunte altre 20 date, ricapitolando per ora sono 30 date da 8 luglio a 29 settembre.


Aggiornamento 13 marzo: le date aggiunte sono arrivate a 50, e oggi, giorno di vendita ufficiale dei biglietti, son andati TUTTI esauriti nel giro di poche ore. Voglio vedere se la stampa Italiana darà risalto a questo dato.
 
video della conferenza stampa:








mercoledì 4 marzo 2009

Armature e robottoni in mostra a Milano

Vi segnalo questa interessantissima mostra sui Samurai che a luogo a Milano, nella cornice dello splendido Palazzo reale in piazza Duomo.
Saran esposte le armature di Miyamoto Musashi, ma non solo, più di 90 pezzi tra armature, elmi e accessori provenienti dalla collezione Koelliker oltre ad una serie di opere provenienti dalle Civiche Raccolte d'Arti Applicate di Milano, che ha ovviamente l'obiettivo di ricostruire la storia sociale, politica ed economica della casta militare che governò il Giappone per quasi sette secoli.



Moto interessante l'accostamento tra i Samurai, le loro armature stupende, e i robot Giapponesi, infatti ci sarà una sala preparata da Yanmato che ospiterà anche modellini di robot come Goldrake, Mazinga e altri. Per qualcuno sembrerà un accostamento fuori luogo, ma chi conosce la materia sa quante affinità ci sono tra robot e Samurai. Finalmente qualcuno in Italia ha capito che i "robottoni" non sono solo un prodotto dedicato ai più giovani, ma che dietro alle gesta di questi giganti ci son molti significati che vanno a pescare sin nelle radici della cultura Nipponica.

Le parole di Giuseppe Riva, antiquario d'arte giapponese e curatore della mostra, la dicono lunga sull'argomento:


«Abbiamo voluto mettere in evidenza come la produzione di cartoni animati che ebbero così successo negli anni '70 e '80 sia strettamente legata al mondo dei Samurai da cui ha ereditato l'eleganza e la potenza delle armature ma anche il complesso di valori che rappresentava nelle sue storie. Non è un caso che tra le splendide armature portate in esposizione e i modelli dei cartoni animati originali e arrivati direttamente dal Giappone ci sia una forte corrispondenza di forme e colori. I guerrieri animati, nei loro cartoni, raccontavano storie d'onore e di guerre che derivano direttamente dal mondo samurai. I super robot, come Goldrake e Gundam si possono considerare eredi della tradizione marziale giapponese: enormi samurai d’acciaio concepiti dal Giappone più tecnologico. In questi robot si condensa tutto lo spirito, tradizionale e moderno, del Sol Levante:a una tecnologia fantastica e d’avanguardia si coniuga l’antico rispetto per l’arte della guerra, la passione per i karakuri (gli automi antichi) e l’ottemperanza per l’etica che costituisce lo “Spirito del Giappone”. E Actarus, il pilota di Goldrake, alla guida del suo robot gigante è l’espressione di questo spirito che cerca di sopravvivere, nonostante la modernità, nonostante tutto».


Goldrake


Che dire se non che amo Giuseppe Piva? grazie grazie infinite per l'iniziativa, per il rispetto della cultura Giapponese e per cercare di elevare un attimo la mentalità di questo paese.

Accorrete numerosi alla mostra, vi lascio tutte le info del caso per andarci, mi raccomando:


Samurai
A cura di Giuseppe Piva e della Fondazione Antonio Mazzotta
Periodo: 25 febbraio – 2 giugno 2009
Sede: Palazzo Reale Piazza del Duomo 12, Milano
Informazioni: INFOLINE 02.54913, www.mostrasamurai.it
www.mazzotta.it;
www.comune.milano.it/palazzoreale
Orario: tutti i giorni 9.30/19.30; lunedì 14.30/19.30; giovedì 9.30/22.30
Aperta con orario normale: 12 aprile, 13 aprile, 25 aprile, 1° maggio, 2 giugno 2009
Biglietto d’ingresso: intero € 8,00; ridotto € 6,00, scuole € 4,00
Catalogo con testi di Giuseppe Piva, Francesco Civita, Gianni Fodella
Edizioni Gabriele Mazzotta (€ 30,00 in libreria, € 20,00 in mostra)


Fonte principale per il post: il Messaggero

Super Nintendo Mini

Nelle mie mani pacioccose Gia l'anno scorso Nintendo ci ha deliziato con l'uscita del primo Nes 8 Bit in versione mini....