sabato 15 maggio 2010

Fuga dal call center



« Un tempo avevamo il servizio militare, la naja. Oggi un annetto al call center le farà bene giovanotto »


Ultimamente ho visto vari film, potrei parlare di titoli di richiamo come “Iron Man 2” ma questa volta voglio dare spazio a una pellicola Italiana che fa denuncia sociale, che parla di un tema a noi tutti vicino: il precariato.


Fuga dal call center parla di un giovane neo laureato in vulcanologia il quale non riuscendo a trovare nessuna occupazione si rivolge a un call center, un posto dove prendono soltanto laureati con lode.(!)
Il lavoro dell’intervistatore telefonico è duro, e presto il giovane si troverà a fare i conti con uno stipendio da fame, nessun diritto e tanti doveri.

L’ironia la fa da padrona, nonostante il tema, ci sono vari momenti molto divertenti, basta pensare al fantomatico super call man, una sorta di visione che solo i migliori telefonisti possono vedere.

Federico Rizzo firma regia e sceneggiatura, in modo vivace e intelligente riesce a coinvolgere molto lo spettatore, inframmezzando il tutto con interviste (apparentemente vere) a giovani precari che raccontano le loro esperienze nel mondo del lavoro. Molto bello il taglio a metà tra il documentaristico e il reality. Musiche che spaziano da Caparezza sino ai Tre allegri ragazzi morti.
Mi è piaciuta l'attenzione per i particolari, niente è improvvisato,  un film che fa denuncia sociale sorridendo, ma nemmeno troppo, di una situazione ormai al limite del decente.
Da segnalare che il film ha vinto diversi festival nazionali e si è imposto all'attenzione di quella internazionale: "il miglior film sui giovani e la crisi economica" Karlovy Vary International Film Festival 2009.


Segnalo che è uscito da poco il dvd  ricco di contenuti speciali, ve lo consiglio decisamente, almeno si sponsorizza il cinema Italiano indipendente di qualità, forza ragazzi!



Super Nintendo Mini

Nelle mie mani pacioccose Gia l'anno scorso Nintendo ci ha deliziato con l'uscita del primo Nes 8 Bit in versione mini....